Per una rinascita del Natale: ‘Come una bimba incontrò Gesù bambino’ e ‘Il buon Gherardo’

I ‘libretti’, che contengono una sola conferenza di Rudolf Steiner (durante i convegni e i seminari vegono dati in omaggio con gli acquisti di libri o cd), stanno progressivamente andando a esaurimento. Per le ristampe abbiamo scelto un formato tascabile, più pratico e comodo da infilare in borsa, o meglio ancora, da tenere in tasca, per averlo sempre a portata di ‘lettura’ in ogni momento della giornata. Vi presentiamo per primo ‘Per una rinascita del Natale’, che contiene due brevi conferenze (una tenuta a Basilea, l’altra a Dornach, rispettivamente nel 1915 e nel 1916) in cui Steiner porta due racconti natalizi : ‘Come una bimba incontrò Gesù Bambino‘ e ‘Il buon Gherardo‘. Il primo, tratto da un romanzo di Adalbert Stifter, narra la storia di due bambini, colti nella notte da una tempesta di neve mentre attraversano a piedi la montagna. Per il secondo, attingiamo dalla Prefazione:

” (…) E che cosa ha a che fare col Natale la storia del buon Gherardo? Rudolf Steiner faceva sul serio quando ha raccontato questa storia proprio il giorno di Natale? Il buon Gherardo è un uomo per cui è assolutamente naturale fare di tutto per aiutare chi è in difficoltà. Un individuo così – questo mi pare il senso del racconto natalizio di Rudolf Steiner – dev’essere interamente pervaso dello spirito del Bambin Gesù, che per amore ha fatto – e continua a fare – di tutto per gli esseri umani che sono oggi più in difficoltà che mai.     Pietro Archiati